Alla scoperta della Costa del Gargano


La costa del Gargano è sicuramente una delle più affascinanti del mondo, un paesaggio incantato che riesce a offrirci spiagge di sabbia dorata e borghi a picco sul mare,  alte falesie ricoperte da pini d’aleppo, antichi trabucchi e torri costiere.
La costa nasconde anche le straordinarie grotte marine, tanto belle da far pensare che siano le fantastiche abitazioni delle sirene. Archi naturali e faraglioni arricchiscono ancor di più il paesaggio ricco di bio-diversità, tra ginestre, pini, macchia mediterranea e gabbiani. Partendo dal Sud del Gargano, percorrendo la strada litoranea che porta da Mattinata a Vieste avrete modo di immergervi in un luogo senza tempo, generoso di natura incontaminata e panorami mozzafiato. Superando Vieste e proseguendo verso Peschici la costa si farà più gentile, senza perdere il suo fascino selvaggio, alternando alle bellezze naturali le testimonianze del rapporto che questa terra ha con il mare, fonte di sostentamento (come dimostrano gli antichi strumenti di pesca, i trabucchi), ma anche di pericoli (ne sono la prova le torri costiere, costruite nel ‘500 per contrastare le incursioni dei pirati saraceni, come il famigerato Draguth Rais). Proseguendo per Rodi Garganico i tornanti saranno meno aspri, ma la costa continuerà a meravigliarvi con i suoi colori e la sua natura, portandovi senza troppi sforzi alle oasi ricche di avifauna dei laghi di Lesina e Varano.