Gargano, Paradiso Naturale

« Il Gargano è il monte più vario che si possa immaginare. Ha nel suo cuore la Foresta Umbra, con faggi e cerri che hanno 50 metri d’altezza e un fusto d’una bracciata di 5 metri, e l’età di Matusalemme; con abeti, aceri, tassi; con un rigoglìo, un colore, l’idea che le stagioni si siano incantate in sull’ora di sera; con caprioli, lepri, volpi che vi scappano di fra i piedi; con ogni gorgheggio, gemito, pigolìo d’uccelli… »

(Giuseppe Ungaretti)

La citazione Ungarettiana ci fa capire quanto il Gargano sia ricco di bellezze naturali, esso infatti è da considerarsi un piccolo paradiso di biodiversità, infatti, anche se il Gargano rappresenta solo per lo 0,7% del territorio nazionale, detiene il 40% della flora italiana e il 70% degli uccelli nidificati nel nostro paese.
Sicuramente i luoghi di maggior richiamo in tal senso sono quelli della foresta Umbra,  polmone verde del sud italia, circa 10.000 ettari tra faggeti, querceti e natura incontaminata. La foresta umbra, che si estende tra i comuni di Vieste, Peschici, Vico del Gargano, Carpino e Monte Sant’Angelo, è ricca anche di fauna: qui possiamo trovare infatti  Caprioli autoctoni, volpi, ghiri, tassi, cinghiali, gufi (tra cui quello Reale), allocchi, barbagianni e un’infinità di altre specie.
Sicuramente degne di nota sono anche le orchidee del Gargano, di cui sono state censite 80 specie appartenti a 17 generi diverse, un record per il bacino del Mediterraneo.
Per gli appassionati di Bird Watching sono da consigliare visite alle riserve naturali del lago di Varano (famosa per dove sull’isola omonima è presente la riserva naturale statale Isola di Varano) e del lago di Lesina, famoso per le anguille (dove si trova il Centro visite del Parco Nazionale del Gargano “Laguna di Lesina”, gestito dalla Lipu.) In entrambi i laghi, separati dal mare da piccole lingue di terra, l’avifauna è molto ricca: numerosi i Cormorani, gli aironi bianchi, le anatre e i martin pescatore.
Per chi non volesse spostarsi dai centri abitati sicuramente si imbatterà nei meravigliosi uliveti secolari, comunissimi in tutto il Gargano, come si imbatterà nelle mucche podoliche, dal cui latte vengono prodotti i famosi caciocavalli, una delle pietanze tipiche della gastronomia viestana
Sicuramente il modo migliore per godersi la natura del Gargano è organizzare escursioni Trekking e Mountain Bike 

pizzomunno

Il Pizzomunno

Il Pizzomunno è un imponente monolite in pietra calcarea alto 25 metri. E’ situato all’inizio della spiaggia a sud del centro…
Leggi tutto

La Foresta Umbra

La riserva naturale Foresta Umbra è un’area naturale protetta che si trova nella parte più interna del Parco Nazionale del…
Leggi tutto
caciocavallo vieste

Il Caciocavallo

Il Caciocavallo è uno dei simboli della gastronomia Pugliese. Questo formaggio di forma tondeggiante, deve probabilmente il suo nome dall’uso…
Leggi tutto
faraglioni baia delle zagare

Baia delle Zagare

Baia delle Zagare o Baia dei Mergoli è una delle spiagge simbolo del Gargano, grazie alla presenza delle alte scogliere…
Leggi tutto
spiaggia portogreco, vieste

Portogreco

La Baia di Portogreco è un piccolo “porto” naturale immerso nella verdeggiante macchia mediterranea.

Leggi tutto
defensola miniera selce

Miniera della Defensola

La miniera della Defensola a Vieste è considerata ormai da molti anni un caposaldo dell’archeologia mineraria europea per l’estrazione della…
Leggi tutto
Menu