San Valentino a Vico del Gargano: Tra Leggenda e Tradizione

Vico del Gargano, incastonato nel cuore pulsante del Gargano, in Puglia, si trasforma in un palcoscenico di festa e tradizione in occasione di San Valentino, il patrono degli innamorati e, qui, anche protettore degli agrumi. Questo borgo, annoverato tra “I Borghi più belli d’Italia”, riserva ai suoi visitatori un’esperienza unica, intrisa di storia, cultura e romanticismo.


La Leggenda di San Valentino

La festa di San Valentino affonda le radici in un intreccio di tradizioni antiche, che vanno dai Lupercalia romani, riti di purificazione e rinascita naturale, fino alle credenze medioevali quando si pensava che a metà febbraio gli uccelli iniziassero il loro periodo di accoppiamento.
Queste usanze hanno contribuito a plasmare San Valentino come la festa dell’amore romantico, celebrata oggi in tutto il mondo. La figura di San Valentino di Terni emerge in questo contesto come simbolo di generosità e amore, leggende narrano del suo gesto di donare una dote a una giovane povera, permettendole di sposarsi e salvandola dalla perdizione.

Vico del Gargano e le Sue Uniche Tradizioni

il vicolo del Bacio

A Vico del Gargano, San Valentino non è solo il santo degli innamorati ma anche il protettore degli agrumi. La tradizione vuole che, ogni anno, prima del 14 febbraio, i cittadini preparino il trono di San Valentino, adornandolo con oltre 5 quintali di arance, in omaggio alla sua benedizione sugli agrumeti locali. Il borgo si anima con il Vicolo del Bacio e il pozzo delle promesse, luoghi simbolo dove le coppie rinnovano il loro amore, attraversando stretti passaggi che li costringono a sfiorarsi e a condividere intime promesse.

Il Borgo Medievale e le Sue Meraviglie

L’antico borgo di Vico del Gargano, con il suo centro storico medievale, offre ai visitatori scorci di rara bellezza, dove il tempo sembra essersi fermato. Il castello normanno, la cinta muraria e le torri raccontano secoli di storia, mentre le chiese, tra cui spicca quella Matrice con l’altare di San Valentino, custodiscono tesori d’arte e devozione. Il Trappeto Maratea, antico frantoio ora museo, testimonia l’importanza dell’olivicoltura nella vita economica e culturale del borgo.

Natura e Tradizioni: Un Legame Indissolubile

Vico del Gargano si estende in un territorio ricco di biodiversità, dagli agrumeti e uliveti che arrivano fino alle baie di Calenella e San Menaio, fino alla natura selvaggia della Foresta Umbra. Questo legame profondo tra il borgo e la sua terra si manifesta nella festa di San Valentino, un momento di celebrazione che unisce la comunità e attira visitatori da ogni dove, desiderosi di scoprire le radici culturali di questa terra e di partecipare a un evento unico, dove amore e tradizione si fondono in un’esperienza indimenticabile.

Segui Turismovieste.it anche sui social per aggiornamenti e live in diretta. Unisciti alla community e condividi le foto delle tue vacanze a Vieste!

Turismovieste.it è realizzato da Diego Romano, Marketing Turistico

Guarda anche:

pizzomunno

Il Pizzomunno

Il Pizzomunno è un imponente monolite in pietra calcarea alto 25 metri.…
faro di vieste

Il Faro di Vieste

Il Faro di Vieste, ammirabile da gran parte della città, sorge sull’isolotto…

Le ultime dal Blog:

Cerchi un alloggio?

HOTEL e SISTEMAZIONI IN EVIDENZA

Marc Hotel

Hotel 4 Stelle a 150 metri dal mare, vicino al centro
Menu