veduta del centro storico di vieste

il Centro Storico di Vieste

Il centro storico di Vieste, comunemente chiamato “Vieste Vecchia”,  sorge compatto su un roccione dominante il mare  che si estende dalla spiaggia del castello a quella della “marina piccola” attraversando la sottile lingua di terra di “punta San Francesco“.
Il borgo antico, di origine medioevale ha mantenuto quasi intatti i caratteri originari, con le sue caratteristiche viuzze irregolari, le piazzette/belvedere (aperte alla vista del mare) e le  case a schiera segnate nel prospetto da piccoli ballatoi/balconcocini (mignali) e unite in corrispondenza delle stradine da piccole e caratteristiche arcate.
All’interno delle antiche mura cittadine il tessuto architettonico diventa fittissimo e segnato da un dedalo di viuzze in parte gradinate. I palazzi, le chiese ed i tipi edilizi residenziali minuti appaiono compatti e massicci, quasi a sembrare un unico episodio costruito.

vieste vista belvedere

La porta “Ad Alt” , il Castello e la Cattedrale di Vieste

cattedrale
Nella zona più alta del centro storico di Vieste, dopo aver superato la porta “Ad alt” troviamo le principali costruzioni, il castello e la cattedrale, risalenti al medioevo. A pochi metri dalla cattedrale troviamo “la Chianca Amara”, pietra / monumento su cui furono trucidati donne , vecchi e bambini nel anno 1554, durante un incursione delle orde del sanguinario pirata Turco Draguth Rais.

Via Judeca e la ripa di Vieste

Proseguendo verso sud – est troviamo via Judeca e l’antico ghetto ebraico. Questa parte del borgo si estende sopra la riva erta del mare andando a creare uno spettacolo di incredibile contrasto tra l’immensità dell’adriatico e la cittadina antica che lo domina affacciandosi a strapiombo su di esso. Delle scala ci portano a livello del mare,  alla “Ripa”, che aveva l’antica funzione di porto naturale,  una vera e propria porta d’accesso alla città in un’epoca in cui la mancanza di strade rendevano lo spostamento via mare una necessità, rendendo così frequentissimi scambi commerciali con gli abitanti dell’odierna Croazia.   Il terremoto del 1838 causò il crollo di una  parte di questo zona, ridisegnando il profilo dell’abitato e della falesia.  Questa piccola casbah,  sopravvissuta dai tempi delle invasioni saracene, fu costruita con la logica spontanea di chi nei secoli ha pensato a tessere rapporti umani prima che a costruire architetture, riuscendo benissimo su entrambi i fronti.

Piazza del Seggio, la piazzetta del centro storico di Vieste

Andando a nord, scendendo le scale di Via Vesta, arriviamo a piazzetta del Seggio, anch’esso sullo strapiombo della Ripa. Il Seggio o Sedile di S. Giorgio (attualmente sede di un hotel) era una bassa costruzione, a base quadrata, su cui s’aprivano due ampie arcate, ed era sormontato da una torre con orologio.   Un tempo era il municipio della città.

Punta San Francesco


Continuando incontriamo la Chiesetta di San Pietro d’Alcantara e poi punta San Francesco, la bellissima penisola con il caratteristico  complesso religioso risalente al 1438

Poco frequentate durante l’anno,  d’estate le viuzze del centro storico si popolano di bazar e negozi (situati nelle ex-stalle) dove è possibile trovare artigianato locale (principalmente oggetti di terracotta, ceramica e pietra leccese) e souvenir di vario tipo e provenienza.

VEDI ANCHE: LA CATTEDRALEIL CASTELLO SVEVOLA CHIANCA AMARA | PUNTA SAN FRANCESCO

Nei dintorni:

chianca amara vieste

La Chianca Amara

Adiacente alla Cattedrale di Vieste è da ricordare una roccia detta “la…

Guarda anche:

pizzomunno

Il Pizzomunno

Il Pizzomunno è un imponente monolite in pietra calcarea alto 25 metri.…
faro di vieste

Il Faro di Vieste

Il Faro di Vieste, ammirabile da gran parte della città, sorge sull’isolotto…

Cerchi un alloggio?

HOTEL e SISTEMAZIONI IN EVIDENZA

Marc Hotel

Hotel 4 Stelle a 150 metri dal mare, vicino al centro
Menu