Vieste, il Gargano ed i suoi patrimoni unesco

Le meraviglie del Gargano

Il Gargano è una terra estremamente suggestiva ma spesso poco conosciuta e frequentata, che offre una calorosa accoglienza durante l’intero arco dell’anno.
Propone delle splendide vacanze personalizzate in base a ogni tipologia di vacanziere, in modo tale da riuscire a soddisfare pienamente ogni genere di richiesta.
Difatti chi predilige il mare potrà immergersi piacevolmente nelle limpide e profonde acque presenti in questo magico luogo. Oppure coloro che amano stare a contatto con la natura, avranno la possibilità d’immergersi in un ambito naturalistico spoglio e completamente selvaggio.
I turisti che desiderano assaporare dei sapori unici e genuini, sicuramente non resteranno delusi dalle squisite pietanze offerte in questi posti così caratteristici.
Il Gargano con le sue particolarità storiche, con le sue bellissime spiagge e lo spettacolo offerto dalla sua natura incontaminata, attende soltanto voi per farvi passare dei momenti indimenticabili.

I borghi più affascinanti del Gargano

Vieste indubbiamente rappresenta uno dei borghi più ricchi di bellezza e di fascino non soltanto del Gargano, ma della Puglia e dell’intero territorio italiano.
Questa città da un lato offre un luogo colmo di tranquillità e gradevolmente silenzioso, ma contemporaneamente è pure un posto vissuto pienamente sia dai pescatori del posto sia da chi ci abita.
Col suo aspetto tipicamente mediterraneo, Vieste è riuscita a conquistare l’attenzione di moltissimi visitatori.borgo di vieste
Qui non solo potrete godervi delle spiagge dorate con acque pulite e bellissime, ma avrete anche modo di poter vedere e ammirare il suo aspetto più antico: la zona più vecchia e colma di cultura che va ad affacciarsi direttamente sul dirupo che scende sul mare.
Tra gli altri borghi troviamo Peschici con la sua roccia candida e le sue spiagge bianche che incantano parecchi turisti, Vico del Gargano, nell’entroterra del promontorio e Lesina, divisa tra laghi e mare.
Questi sono solo alcuni dei diversi borghi del posto che rappresentano delle grandi attrazioni per chi decide di trascorrere le sue vacanze nel Gargano.

Patrimoni Unesco del Gargano

Per chi è appassionato del genere, vi ricordo che l’Italia è la nazione con il numero maggiore di Patrimoni Unesco (oltre 50!) e che nel Gargano ci sono due splendidi Patrimoni dell’Umanità tutelati dell’Unesco, uno di tipo naturalistico e l’altro del genere storico/religioso.

La Foresta Umbra, patrimonio Unesco del Gargano

Questa riserva naturale e protetta è situata nella zona maggiormente interna del Parco Nazionale del Gargano.
Il suo nome deriva dalla folta vegetazione che la rende ombreggiata in vari punti. Per quanto concerne la sua vegetazione, è caratterizzata da una peculiarità molto interessante che viene continuamente studiata e tenuta sotto controllo: il macrosomatismo, ovvero le sue piante hanno una grandezza inusuale, pertanto hanno delle dimensioni considerevoli.
La Foresta Umbra è un posto idoneo per qualunque tipo di età e suscita un grande interesse nel mondo infantile, in quanto possono percorrere con estrema facilità il tratto intorno al laghetto artificiale. Qui i bambini si divertono a lanciare le molliche di pane ai rospi che spesso si vedono affiorare la superficie del lago, come pure i pesci gatto e le carpe.
Nelle vicinanze c’è la zona dei Daini, dove si possono ammirare i “Bambi” presenti lì e tutelati da una rete protettiva. Inoltre si può anche interagire con loro e questa è un’opportunità molto amata, in modo particolare dai bimbi.
Il “gioca bosco” è certamente un’altra attrattiva di questo splendido posto, in quanto si tratta di un parco giochi costruito mediante l’utilizzo del legno e totalmente immerso nella natura.

Il Santuario di San Michele Arcangelo

Monte Sant’Angelo è una delle tappe maggiormente visitate nel Gargano.
Il Santuario di San Michele Arcangelo poi è uno di quelli fondamentalmente importanti in tutto il mondo.
Infatti si tratta di un luogo di culto visto nei secoli da tantissimi credenti e dal 2011 è diventato Patrimonio Mondiale dell’Umanità Unesco.
Oltre ciò nel 2014 l’istituzione scientifica National Geographic Society ha deciso d’inserire la grotta di San Michele Arcangelo nell’elenco delle migliori grotte sacre più belle in tutto il mondo.
Il Santuario è noto anche col nome di “Celeste Basilica”, poiché è stato consacrato dall’Arcangelo.
Il Santo in origine era associato a delle guarigioni miracolose tramite la “stilla”, ovvero l’acqua che stillava dalle rocce della grotta.
Tuttora il Santuario è visitato da un numero importante di pellegrini, che vengono accolti da un articolato di grande pregio sia dal punto di vista storico che a livello architettonico.

Nel settore superiore risaltano il portale in stile romanico e il campanile richiesto dai D’Angiò.
Nella zona inferiore sono situati i musei, le cripte e la grotta che si possono raggiungere facilmente tramite l’enorme scalinata angioina.
Nella grotta è stata posta una statua dell’Arcangelo creata col marmo di Carrara. In più c’è pure la cattedra episcopale che risale al XII secolo.
All’interno della cripta ci sono svariate statue che sono state rinvenute principalmente dopo gli scavi svolti nel Santuario.
Oltre ciò si può visitare la cappella penitenziale e suscitano interesse pure le porte d’ingresso realizzate in bronzo.
La cappella penitenziale possiede degli elementi rocciosi che richiamano quelle particolari tipologie di grotte calcaree rappresentanti la vera essenza del Santuario. Infine personificano la vittoria del Salvatore sulla morte e sul peccato.

Guarda anche:

Le ultime dal Blog:

Cerchi un alloggio?

HOTEL e SISTEMAZIONI IN EVIDENZA

Marc Hotel

Hotel 4 Stelle a 150 metri dal mare, vicino al centro
Menu