La Fanoja di San Giuseppe : il falò tradizionale Viestano

La Fanoja di San Giuseppe è una rievocazione storica del tradizionale falò (Fanoja) acceso nelle notti a ridosso della festa di San Giuseppe del 19 Marzo . Il gruppo folk Pizzeche e Muzzeche organizza dal 2011 con cadenza annuale questa festa tradizionale, che saluta l’inverno scaldando i cuori con balli, canti, vino e tanta allegria.
Negli anni ha avuto ospiti di eccezione, le eccellenze del folk locale e musicisti di fama internazionale che hanno saputo coniugare tradizione e innovazione, tra cui Eugenio Bennato, uno degli “scopritori” delle musiche popolari garganiche.

La 10° edizione (annullata) si sarebbe dovuta tenere il 21 marzo 2020  presso la rotonda di Marina Piccola, con ospiti i Napoletani Eugenio Bennato, Federico Salvatore e i salentini SUD SOUND SYSTEM.

Per info : https://www.facebook.com/fanojavieste/

A fare da degna cornice l’allestimento coreografico che trasforma la rotonda della Marina Piccola  e altri luoghi simbolici in una rappresentazione di vita contadina nella Vieste dell’800, tra animali da fattoria, attrezzi di lavori ormai in disuso, piatti tipici e tradizioni che si perdono nella notte dei tempi.L’accensione di una gigantesca catasta di legna è il simbolo della luce, dell’addio all’inverno, della natura che si risveglia e della speranza. E’ un modo per demonizzare il male. Il sacro ed il profano si fondono, tra antiche tradizione  pagana sopravvissute nel cristianesimo.

Photo di copertina by Pizziche e Muzzeche

Guarda anche:

pizzomunno

Il Pizzomunno

Il Pizzomunno è un imponente monolite in pietra calcarea alto 25 metri.…
faro di vieste

Il Faro di Vieste

Il Faro di Vieste, ammirabile da gran parte della città, sorge sull’isolotto…

Le ultime dal Blog:

Cerchi un alloggio?

HOTEL e SISTEMAZIONI IN EVIDENZA

Marc Hotel

Hotel 4 Stelle a 150 metri dal mare, vicino al centro
Menu