castel del monte

Visita a Castel del Monte, sulle tracce di Federico II

Tra i luoghi più suggestivi da visitare in Puglia c’è sicuramente Castel del Monte, che sovrasta dall’alto di una collina a 20km da Andria, i campi del Parco Nazionale dell’alta Murgia.
Fatto costruire da Federico II di Svevia nel XIII secolo e famoso in tutto il mondo per la sua caratteristica pianta ottagonale, Castel del Monte dal 1996 fa parte della lista dei monumenti patrimonio dell’Umanità Unesco ed è attualmente il monumento più visitato della Puglia.
Per conoscere la storia, le curiosità e le informazioni che vi consentiranno di apprezzare al meglio Castel del Monte vi consigliamo di effettuare una visita guidata.

L’origine di Castel del Monte viene fatta risalire al 1240, quando, secondo alcuni documenti, Federico II ordinò la costruzione di quello che diventerà il castello più famoso tra i tanti castelli fatti edificare in Puglia dal “Puer Apuliae“, come quelli di Trani, Barletta e Vieste.
Castel del Monte si rivela un’opera architettonica grandiosa, sintesi di raffinate conoscenze ingegneristiche, matematiche, geometriche ed astronomiche.
L’edificio principale ha pianta ottagonale, su ognuno degli otto spigoli si innestano otto torri della stessa forma. All’interno troviamo un suggestivo cortile, anch’esso di pianta ottagonale. Si alternano, in un sapiente gioco di colori, i materiali impiegati per la costruzione: bianca pietra calcarea, breccia corallina rossastra e marmi di diversi colori.

L’interno presenta sedici sale, otto per ciascun piano, di forma trapezoidale, ricoperte con una soluzione brillante da volte a botte (gli spicchi laterali) e a crociera (le parti centrale quadrate). Le chiavi di volta sono decorate con elementi allegorici antropomorfi , zoomorfi e fitomorfi. Il sapiente utilizzo di elementi architettonici classici, gotici e provenienti dal mondo arabo lo rendono una delle costruzioni più interessanti del suo periodo.

Per secoli gli studiosi si sono interrogati sullo scopo di questo costruzione così singolare: l’assenza di fossato, caditoie e ponte levatoio infatti hanno fatto escludere una funzione militare del Castello.
Una delle ipotesi più quotate lo accredita come una residenza di caccia, altre, a causa dei forti simbolismi di cui è intrisa e con le peculiarità di Federico II , vedono il complesso di Castel del Monte come una sorta di “tempio” in cui dedicarsi allo studio delle scienze e delle arti, in un luogo rigenerante per il corpo e per lo spirito.

È noto infatti l’interesse dell’Imperatore per il sapere, le scienze e letteratura, che lo consacrarono alla storia come un personaggio mitico, lo “Stupor Mundi” in contraddizione con i suoi tempi bui.

Segui Turismovieste.it anche sui social per aggiornamenti e live in diretta. Unisciti alla community e condividi le foto delle tue vacanze a Vieste!

Guarda anche:

Turismovieste.it è realizzato da Diego Romano, Marketing Turistico

Le ultime dal Blog:

Cerchi un alloggio?

HOTEL e SISTEMAZIONI IN EVIDENZA

Marc Hotel

Hotel 4 Stelle a 150 metri dal mare, vicino al centro
Menu